Operare nel mercato immobiliare, il valore di un immobile

Intervistiamo oggi per Il Blog di Prontopro Francesco Centamori di Primaimmobiliare.it

Ci parli della sua azienda.

Primaimmobiliare.it offre un servizio professionale di alta qualità da oltre 25 anni. La nostra predilezione per le case di pregio e prestigio ci ha portato a specializzarci in questa categoria di immobili, settore nel quale i clienti stessi ci considerano degli esperti e nel quale possiamo quindi affermare a gran voce di esserne leader incontrastati nella realtà locale.

Viviamo nella convinzione che il meglio attira il meglio; i clienti che si rivolgono a noi , infatti, hanno spesso i nostri stessi gusti nonché i nostri stessi interessi e sono quindi sempre i migliori clienti che potremmo desiderare. Siamo diversi e non lo neghiamo; siamo unici proprio come lo sono i nostri immobili!

Che differenze ci sono tra l’operare con chi vende una casa e l’operare con chi acquista una casa?

Davvero poche; in realtà hanno interessi coincidenti (ad esempio, anche se può sembrare scontato, sia acquirente che venditore vogliono fare il migliore affare). La difficoltà sta nel farlo scoprire loro!

Sia acquirenti che venditori desiderano risolvere un problema nel modo più piacevole possibile.

A volte, tuttavia, capita che siamo proprio noi agenti immobiliari (inteso come categoria) ad allontanarli dalla

conclusione dell’affare fornendo dati inesatti o, nella migliore delle ipotesi, imprecisi sulla valutazione,

spesso sopravvalutando l’immobile ed illudendo il venditore pur di prenderne l’incarico al punto da renderlo

invendibile. L’immobile, in questo caso, viene strumentalizzato al fine di venderne altri più convenienti, non

considerando l’effetto boomerang ed il danno che si viene a creare non solo a se stessi e agli altri operatori, ma soprattutto al cliente finale che spesso si ritrova confuso al punto di perdere buoni affari che gli si presentano.

Noi di Primaimmobiliare.it abbiamo da anni scelto una linea da seguire costantemente: diciamo sempre la verità.

Lasciamo che siano i clienti a sceglierci; I clienti che credono in noi sono nostri clienti e vantiamo stima e

fiducia reciproca. Gli altri li lasciamo totalmente liberi di “provare” altre strade, noi rimaniamo in attesa, e quando tornano sito lo pronti ad ascoltarli, appoggiarli e svolgere il nostro lavoro con rinnovato impegno.

In base a quali fattori viene calcolato il valore di una casa?

I parametri per valutare una casa sono diversi. Si parte da un’attenta misurazione delle superfici con i giusti rapporti, poi si controllano le varie fonti statistiche, quali l’OMI della Agenzia delle Entrate che analizza il 100% della compravendite confrontando mq e prezzi o a, seconda dei casi, l’indice delle quotazioni immobiliari edito dalle Borse Immobiliari locali. Il “segreto” più importante di un esperto valutatore immobiliare, però, è conoscere il mercato di riferimento: per fare questo non ci sono altre strade che aver transato ed analizzato molte proprietà simili nella zona, conoscendone quindi in dettaglio le caratteristiche intrinseche ed estrinseche ed il prezzo esatto al quale ciascuna è stata venduta. Spesso si notano valutazioni basate solamente sulle quotazioni, ma senza riferimenti precisi, se non si è visto come “scorre” il mercato o a quale velocità si vende quella tipologia di immobili, quali sono i pregi e difetti che l’utente premia o, viceversa, denigra, non c’è alcuna possibilità di fare una valutazione precisa; la conoscenza del mercato è tutto.

Come valuta il mercato immobiliare in questo momento?

È in atto un movimento importante e la compravendita di immobili sta finalmente prendendo le sembianze di un trend che speriamo, sia definitivo; tuttavia non è possibile prevedere se ancora per qualche anno aumenteranno i prezzi. Nello scorso anno, nonostante la forte crescita + 20%, in molte realtà i valori sono scesi di percentuali a due cifre. Certo, molte cose dovranno cambiare a partire dai criteri costruttivi, che dovranno essere più soddisfacenti in tema di sicurezza ed economia di esercizio. Molto ci sarà da fare, poi, nel riformare il mercato immobiliare italiano partendo, a mio avviso, proprio da noi operatori. Siamo infatti noi gli acceleratori economici in grado di aumentare il numero di transazioni, ma per fare questo avremo bisogno di creare nuovi modi di lavorare, nuovi modi di competere, più etici e più collaborativi, se pur sempre competitivi. La sfida che ci aspetta da qui al 2025 è quella di trovare la formula giusta per offrire al cliente il miglior servizio possibile rendendo, magari in collaborazione con le altre professionalità del settore, fluida e sicura ogni compravendita.

C’è infine da sottolineare che la transazione immobiliare è spesso l’atto economico più importante che una famiglia si appresta a fare nell’arco della propria vita. Il nostro consiglio non è necessariamente quello di rivolgersi a noi, ma di scegliere di proteggere il proprio capitale e la propria famiglia, evitando di farsi accalappiare da chi applica la provvigione più bassa, ha la parlantina migliore o chi, peggio, fa la valutazione più alta mentendo (sapendo di mentire) pur di prendere l’incarico. L’utente che vuole dormire sonni tranquilli deve indirizzare la propria scelta a tra quelle poche agenzie locali che dimostrano più esperienza e buona reputazione, ben radicate nel mercato e focalizzate sulla tipologia immobiliare che intende vendere o comperare, realmente interessate alla persona nella sua unicità.

Ringraziamo ancora Francesco Centamori per la disponibilità.

Nessun commento

Lascia un commento, la Tua opinione è importante per noi !